Già nei giorni precedenti si parlava di Tiziano Ferro, in particolar modo sulla sua partecipazione alla 70° Edizione del Festival della Canzone Italiana di Sanremo. E così un Tiziano Ferro emozionantissimo è salito sul palco dell’Ariston è dopo il suo ingresso dalle scale, così a schiaffo ha iniziato ad intonare “Nel blu dipinto di blu”. 

Canzone del 1958, scritta da Franco Migliacci e Domenico Modugno, interpretata da quest’ultimo e che nello stesso anno vinse il festival in coppia con Johnny Dorelli. 

Ma i veri brividi Tiziano Ferro li ha regalati quando ha interpretato “Almeno tu nell’universo”, brano scritto da Bruno Lauzi e Maurizio Fabrizio nel 1974 e portata al festival nel 1984 da Mia Martini che gli valse il premio della critica. Tiziano all’inizio stecca un poco a causa della forte emozione e così al termine della canzone si è lasciato andare ad un abbraccio affettuoso con Amadeus il quale così ha detto: “Tiziano Ferro ha un grande cuore e lui canta con il cuore”. E Tiziano ha così replicato: “È la prima volta che un uomo canta questa canzone. Bruno Lauzi diceva che non può essere declinata al maschile. È stato un salto nel buio, e un po’ non ce l’ho fatta, ma chissene frega”.