L’orchestra sinfonica nazionale della Rai torna a suonare insieme e ad esibirsi in diretta dalla sua sala a Torino dal 18 giugno, seppure senza spettatori. “Noi siamo servizio pubblico – spiega all’ANSA il direttore artistico Ernesto Schiavi – Per noi quindi è importante avere il pubblico in sala ma ancora più importante quello della radio, e dello streaming”.
Sì perché in questa Fase 2 di emergenza Covid l’orchestra tornerà con una stagione di 7 concerti, quattro di sinfonica e tre da camera, che andranno il giovedì in diretta su Radio Rai 3. Si lavora per riuscire a mandarli anche in streaming su Rai Play e trasmetterne uno su Rai5. “Saranno senza pubblico ma con tutti i crismi” , assicura Schiavi. E saranno in sicurezza con gli orchestrali (l’organico dovrebbe essere al massimo intorno a 45 musicisti e un uso se non nullo limitatissimo dei fiati) ben distanziati tra loro, ciascuno con il suo leggio. “Facciamo qualcosa che dopo mesi riapre la strada. E’ una sfida complicata – conclude – ma divertente”. (ANSA).